Un accordo di studio tra ALTEC e DAN sarà documentato da un ciclo di puntata sulle reti SKY

Torino, 31 marzo 2016 – Dall’esplorazione dello spazio alla scoperta degli abissi marini il passo è breve, almeno per la scienza. Entrambi gli ambienti infatti sono considerati ostili per l’uomo e presentano analoghe sfide tecniche, scientifiche e di sopravvivenza. Studiare gli effetti di questi ambienti estremi sull’uomo è l’obiettivo di DAN Europe e ALTEC SpA – Aerospace Logistic Technology Engineering Company, che hanno firmato un protocollo d’intesa per avviare attività congiunte di ricerca scientifica e tecnologica.

Gli interessi di DAN Europe e ALTEC in questi ambiti presentano una forte convergenza, che porterà ad allargare il campo d’indagine ad altri settori, dalla performance umana ai massimi livelli fino alla disabilità, aprendo diverse possibilità di networking tra ricercatori interessati ad aree biomediche in ambito spaziale, subacqueo, aeronautico e sportivo. Le tecniche di Neutral Buoyancy, che possono essere studiate nella vasca di galleggiamento neutro di ALTEC, offrono inoltre un ambito di indagine dalla doppia valenza: come strumento di simulazione di attività e condizioni spaziali e come condizione ottimale per lo studio dell’immersione subacquea.

Una delle prime iniziative generate dalla collaborazione tra DAN Europe e ALTEC è il progetto SkiScubaSpace, dedicato alle ricerche su aspetti di fisiologia e fisiopatologia tra sci estremo in alta quota, immersione, volo aereo e spaziale. Al progetto partecipano con entusiasmo anche Apnea Academy e il suo fondatore, il recordman d’apnea Umberto Pelizzari.
Una serie di dieci puntate tematiche, con anticipazioni e curiosità sul progetto, verranno trasmesse sulle reti SKY, nonché in eurovisione, all’interno del programma televisivo ICARUS 2.0.

Grazie alle competenze internazionalmente riconosciute dei due partner, l’accordo aprirà nuovi orizzonti di collaborazione e di collegamento tra istituti e ricercatori in aree limitrofe, interessati a partecipare a ricerche trasversali e a beneficiare delle competenze e delle conoscenze che ALTEC e DAN sono in grado di mettere a disposizione.

Leave a Reply